Assegno di Inclusione: Guida Completa alla Richiesta e Ai Benefici

Assegno di Inclusione: Guida Completa alla Richiesta e Ai Benefici

Scopri tutto sull’Assegno di Inclusione, la nuova misura contro la povertà che sostituisce il Reddito di Cittadinanza. Dal processo di richiesta alle tempistiche di erogazione, questa guida fornisce dettagli chiari per coloro che cercano di accedere a questo importante beneficio.

Assegno di Inclusione: Una Rivoluzione contro la Povertà

L’Assegno di Inclusione è ora attivo, sostituendo il Reddito di Cittadinanza. La sua erogazione è prevista dall’inizio del 2024, con i primi accrediti già dal 26 gennaio per chi ha presentato la domanda entro il 7 gennaio. Per coloro che hanno presentato la richiesta dopo l’8 gennaio, l’Inps conferma l’erogazione dall’27 febbraio, coprendo gli importi di gennaio e febbraio.

Come Ottenere l’Assegno di Inclusione: I Passaggi Chiave

Per accedere a questo beneficio, è cruciale sottoscrivere il Patto di attivazione digitale entro il 31 gennaio. Il riconoscimento del beneficio parte dal mese successivo a questa sottoscrizione. Parallelamente, l’iscrizione al sistema informativo di inclusione sociale e lavorativa (Siisl) è un passo obbligatorio.

L’Inps sottolinea che l’istruttoria e il possesso dei requisiti da parte del richiedente sono essenziali. La presentazione della domanda può avvenire online sul portale dell’Istituto o presso i patronati e i Caf.

I Benefici e i Requisiti Chiave: Dettagli Cruciali per i Richiedenti

Questo assegno mensile, erogato su una carta di pagamento elettronica, può arrivare fino a un massimo di 10.920 euro per un periodo non superiore ai 18 mesi, rinnovabile previa sospensione di un mese. I beneficiari includono nuclei familiari con un Isee non superiore a 9.360 euro, con almeno un componente in condizioni specifiche: disabilità, minorenni, anziani con almeno 60 anni o in condizioni di svantaggio bio-psico-sociale.

È necessario che i richiedenti siano cittadini dell’Unione Europea o lungo soggiornanti e residenti in Italia per almeno 5 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa. L’assegno è subordinato all’adesione a un percorso personalizzato di attivazione e inclusione sociale e lavorativa.

Conclusioni: L’Assegno di Inclusione è una risorsa fondamentale contro la povertà. Con questa guida completa, hai tutte le informazioni necessarie per ottenere questo beneficio. Ricorda, il Patto di attivazione digitale è il primo passo verso una vita più sicura e protetta economicamente.

Seguici su Facebook 
Leggi altro nella sezione economia

Pubblicato da Flavio Troia

Ciao! Sono un tecnico informatico con esperienza multidisciplinare. Ho iniziato la mia carriera presso Radio Radicale, dove mi sono occupato di ripresa audio e video e gestione tecnologica. Successivamente, ho lavorato nell'assistenza clienti Vodafone 190, sviluppando competenze nell'interazione con il pubblico e nella risoluzione di problemi tecnici. Poi, come ITv Coordinator per MSC Crociere, ho gestito la TV interattiva e i sistemi televisivi di bordo, acquisendo capacità di gestione progetti in contesti multiculturali. Negli ultimi dieci anni, mi sono dedicato al social marketing, focalizzandomi principalmente su Facebook. Quest'esperienza mi ha permesso di specializzarmi nel marketing digitale e nell'engagement online. Al di fuori del lavoro, ho una passione per la cucina, sperimentando nuove ricette e condividendo piatti con amici e familiari. La mia formazione include una laurea in Linguaggi Multimediali e Informatica Umanistica presso l'Orientale di Napoli e un diploma di perito informatico. Sono appassionato di tecnologia, social media e linguaggi informatici, e sono sempre alla ricerca di nuove sfide e opportunità di crescita professionale. E #ForzaNapoliSempre