Patatine Chips Ritirate dal Mercato per Rischio Chimico: Allerta del Ministero della Salute

Patatine Chips Ritirate dal Mercato per Rischio Chimico: Allerta del Ministero della Salute

Patatine Chips Ritirate dal Mercato per Rischio Chimico

Il Ministero della Salute ha emesso un’allerta riguardante diversi prodotti alimentari, evidenziando il rischio chimico per i consumatori. Questo avviso è stato emesso in seguito al ritiro di numerosi lotti di snack a causa della presenza di coloranti alimentari non autorizzati. Allerta del Ministero della Salute: Patatine Chips Ritirate

In particolare, sono state ritirate dal commercio diverse varianti di patatine chips prodotte e vendute sotto il marchio “La-La Chips”. Queste includono le patatine “Chips Lala Fish Vinegar”, “Chips Lala Fish Sweet Chili” e “Chips Lala Fish Cracker Classic”. Il richiamo coinvolge tutti i lotti e le date di scadenza dei suddetti prodotti. Le patatine coinvolte sono state prodotte con l’utilizzo di un colorante alimentare non ammesso, creando una potenziale minaccia chimica per i consumatori.

Queste patatine, prodotte nelle Filippine dall’azienda “Newtoon Food Filippine”, sono state commercializzate in Italia attraverso la ditta “Fresh Tropical S.r.L. By Jawad”. Il Ministero della Salute ha sottolineato l’importanza di non consumare tali prodotti e di restituirli al punto vendita d’acquisto.

Questo non è il solo caso segnalato di rischio chimico legato a prodotti alimentari provenienti dall’Asia. Recentemente, sono stati ritirati dal commercio anche altri snack a causa della presenza di coloranti non autorizzati. Tra questi, vi sono le palline di mais al formaggio (cheese balls) vendute sotto il marchio “Current”, prodotte dall’azienda Yashoda Foods PVT LTD in Nepal, e i cracker al gusto pesce a marchio “LaLa Chips”, prodotti dall’azienda “Newton Food Products Mfg. Co. Inc.” nelle Filippine.

Anche gli snack al formaggio “Chiz Curls” a marchio “Jack & Jill”, prodotti dall’azienda Universal Robina nelle Filippine, sono stati ritirati dal commercio per lo stesso motivo.

Il Ministero della Salute ha ribadito l’importanza di seguire le raccomandazioni e di non consumare i prodotti interessati. Questo avviso sottolinea la necessità di una rigorosa supervisione da parte delle autorità sanitarie per garantire che i prodotti alimentari sul mercato rispettino gli standard di sicurezza e qualità necessari per la tutela dei consumatori.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *