Gli scialatielli allo Scoglio: Un Viaggio nei Sapori del Mare Campano

Gli scialatielli allo Scoglio: Un Viaggio nei Sapori del Mare Campano

Gli scialatielli allo Scoglio
Freschi e saporiti, gli scialatielli allo scoglio sono un vero e proprio emblema della cucina napoletana, con radici profonde nella splendida Costiera Amalfitana. Questa ricetta non solo è veloce e semplice da preparare, ma offre un’autentica esplosione di sapori marini che catturano l’essenza della tradizione culinaria campana.

Elenco degli Ingredienti:

  • Scialatielli di pasta fresca
  • Lupini di mare
  • Telline
  • Gamberi
  • Cozze (opzionale)
  • Vongole (opzionale)
  • Fasolari (opzionale)
  • Seppie (opzionale)
  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio
  • Peperoncino
  • Pomodorini
  • Vino bianco secco
  • Prezzemolo fresco tritato o basilico per guarnire

La pasta fresca ha un ruolo centrale nella cucina campana, testimoniando una lunga tradizione nella creazione di formati di pasta artigianale. Gli scialatielli, con la loro forma larga e piatta, sono perfetti per abbracciare i ricchi sapori del mare.

Questa tradizione culinaria ha origini antiche, influenzata dalle culture romana e araba, grazie alla posizione strategica della Campania nel cuore del Mediterraneo. L’amore per la pasta fresca si è tramandato di generazione in generazione, diventando una vera e propria passione regionale.

Preparazione:

  1. Pulizia dei Frutti di Mare: Inizia lavando i lupini e le telline sotto acqua corrente fresca. Mettili in una grande padella, copri con un coperchio e cuoci fino a quando non si aprono, agitando di tanto in tanto la padella per aiutare l’apertura dei gusci.
  2. Preparazione del Sugo: Filtra il liquido di cottura e mettilo da parte. Togli i frutti di mare dalla padella e aggiungi un filo di olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio schiacciato, un pezzetto di peperoncino e un pizzico di prezzemolo. Lascia dorare l’aglio, poi aggiungi i pomodorini tagliati a metà e lasciali saltare per circa 10 minuti.
  3. Aggiunta dei Gamberi: Metti i gamberi nella padella e lasciali cuocere per 3-4 minuti. Rimetti poi i lupini e le telline in padella.
  4. Deglazione con Vino Bianco: Aggiungi un goccio di vino bianco secco, alza la fiamma e lascia che l’alcol evapori completamente.
  5. Cottura degli Scialatielli: Nel frattempo, cuoci gli scialatielli in abbondante acqua salata fino a che non sono al dente. Scola la pasta e trasferiscila nella padella con il sugo di frutti di mare.
  6. Finitura: Aggiungi l’acqua filtrata dei frutti di mare al sugo, alzando la fiamma per far amalgamare bene i sapori. Mescola energicamente per qualche minuto.

Per Servire: Completa il piatto con una spolverata generosa di prezzemolo fresco tritato o basilico, aggiungendo un tocco di freschezza che esalta ulteriormente i sapori del mare.

Questa ricetta non è solo un piatto, ma un viaggio nei sapori intensi e autentici del mare campano. Gli scialatielli allo scoglio sono una celebrazione della freschezza del pesce e della maestria nella pasta artigianale, portando direttamente sulla tua tavola la passione e il calore della Campania. Ogni boccone è un omaggio alle tradizioni culinarie di una regione che vive in simbiosi con il suo magnifico litorale.

/ 5
Grazie per aver votato!