Calcioscommesse: Milan, Inter e Juventus nel mirino del PM Di Martino

L’Ex bomber Giuseppe Signori disegnato come una sorta di boss della cupola “Calcioscommesse”. Quattro persone in manette. Indagati e perquisiti anche Gennaro Gattuso e Cristian Brocchi. Milan, Inter e Juventus nel mirino.

CREMONA – Al clan viene contestata la manipolazione di 90 partite, tra A, B e Lega Pro, a partire dal 2009. Non sono bastati gli scandali e gli arresti degli ultimi anni, si tratta di un’associazione criminale che ha continuato sino all’ultima partita dello scorso campionato, in serie A e in serie B. Novanta le gare incriminate, una decina in serie A, comprese quelle di Juventus, Inter e Milan finora escluse dall’inchiesta. Una sarebbe Palermo-Inter 1-0 dello scorso anno. Indagati e perquisiti anche  l’ex milanista Gennaro Gattuso e l’ex laziale Cristian Brocchi, che ha giocato anche con Inter, Milan, Fiorentina e Verona.  L’accusa nei loro confronti è di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva. Secondo le parole di Andrea Grassi, direttore della divisione operativa del Servizio centrale operativo della polizia (Sco), ci sono anche “un paio di giocatori ancora in attività”. Il procuratore ha aggiunto che “con l’operazione di oggi salgono a 120 gli indagati e 54 gli arrestati dalla fine del 2010. E’ questo il bilancio di tre anni di lavoro: un lavoro che non si è mai fermato e che dimostra che il fenomeno non si è sfumato”. “Ho sentito Gattuso, cade dalle nuvole”. Così Andrea D’Amico, procuratore di Gattuso. “E’ stato un fulmine a ciel sereno”. “Reazione di grande sorpresa, il ragazzo è estraneo”, ha detto anche il procuratore di Brocchi, Davide Lippi.

Il procuratore di Cremona Di Martino, nel corso della conferenza stampa grazie alla quale è stata illustrata l’operazione , ha spiegato che “siamo di fronte a un dato di fatto chiaro e cioè che nonostante gli arresti e le indagini buona parte di questi personaggi continuano a fare quello che facevano prima”. Anche Milan, Inter e Juventus nel mirino del PM Di Martino

Si tratta di una vera e propria organizzazione criminale che per tre anni ha continuato a truccare le partite del calcio italiano. Stanotte i poliziotti del Servizio centrale operativo di Roma e gli uomini della squadra Mobile di Cremona hanno messo in manette quattro persone: sono Salvatore Spadaro, Francesco Bazzani, Cosimo Ricci e Fabio Quadri. Nomi sconosciuti ai tifosi ma che i protagonisti del mondo del calcio conoscono molto bene.

Per quanto riguarda l’inchiesta scaturita poco prima dei mondiali del 2006, oggi a Napoli è attesa la sentenza al processo d’appello per calciopoli: la Camera di Consiglio si riunirà dopo un intervento dell’avvocato Trofino, uno dei legali di Luciano Moggi. Il pm ha chiesto tre anni e un mese per l’ex dg juventino.

Milan, Inter e Juventus nel mirino del PM Di Martino.

Anche Bologna Lazio 3-1 (23 gennaio 2011 è finita sotto la lente degli inquirenti)[Video]

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *